Nel silenzio elettorale

IMG_20180303_175255

Mentre me ne sto qui, a guardare questa neve che un po’ si scioglie, un po’ resiste a formare isole e solchi, e crea davanti alle finestre di casa mia uno scenario che pare uscito da un film di Ermanno Olmi, scopro, grazie a Daniele, un amico molto colto, una poesia di Giovanni Giudici che si chiama Versi in una domenica di Pentecoste e di elezioni. Siccome sono un po’ nostalgico, fra le altre cose, di certo cattocomunismo, ne appunto qui qualche verso:

Attesta
la mia parola la disubbidienza
civile, la protesta
del tuo popolo: punto sulla terra
i piedi, alzo la testa
benché mi pesi – ad aspettarti.

Ma lo spazio d’una vita non basta a rivelarti.

Il resto della poesia in La vita in versi (1965).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...